OwlTail

Cover image of Henry Purcell

Henry Purcell

20 Podcast Episodes

Latest 18 Jul 2021 | Updated Daily

Weekly hand curated podcast episodes for learning

Episode artwork

Teatro Real meets Henry Purcell.

Daniel P Quinn,

This episode is also available as a blog post: http://danielpbquinn.com/2020/11/09/teatro-real-meets-henry-purcell/--- Send in a voice message: https://anchor.fm/daniel-p-quinn/messageSupport this podcast: https://anchor.fm/daniel-p-quinn/support

1min

1 Jul 2021

Episode artwork

Serie "Klassik drastisch" - #35 Henry Purcell: "Music for the Funeral of Queen Mary"

Echtzeit-Serien - Deutschlandfunk Kultur

"Ich habe manchmal das Gefühl, das ist eine Musik, die läuft im gleichen Tempo wie meine Gehirnströme." Ein Werk, das Axel einfach nur selig macht. Von Devid Striesow und Axel Ranisch www.deutschlandfunkkultur.de, Echtzeit Hören bis: 19.01.2038 04:14 Direkter Link zur Audiodatei

5mins

26 Jun 2021

Similar People

Episode artwork

Henry Purcell (1659-1695)

Composer of the Week

This week, Donald Macleod explores Purcell’s work during his short life in the context of the turbulent times in which he lived. This was a period of intense political and social change, encompassing three different monarchies, the plague, the great fire of London, and the arrival of another deadly pandemic.Music featured:Blow up the trumpet in Sion, Z10Welcome, vicegerent of the mighty king, Z340Jehova, quam multi sunt hostes mei, Z135Sonata a 4 No 4 in D minor, Z805Theodosius, or The Force of Love, Z606Morning Service in D, Z232: Te DeumRejoice in the Lord alway, Z49 “Bell Anthem”Lord, What is Man? Z192, "A Divine Hymn"Thou wakeful shepherd, Z98 "A Morning Hymn"Now that the sun hath veiled his light, Z193, "An Evening Hymn on a Ground"Morning Service in D, Z232: Jubilate DeoI was glad when they said unto me, Z19Now does the glorious day appear Z332 (opening chorus)Love’s goddess sure was blind, Z331 (excerpts)From hardy Climes and dangerous Toils of War Z325 (excerpts)March and Canzona in C minor, Z860Dido and Aeneas, Z626 (excerpts)The Fairy Queen, Z629 (excerpts)The Indian Queen, Z630 (excerpts)King Arthur, Z628, "The British Worthy" (excerpts)The Prophetess, or The History of Dioclesian, Z629 (excerpt)Music for the Funeral of Queen Mary, Z. 860iIncassum Lesbia, incassum rogas, Z83Play Music for Abdelazer (excerpts)From Rosy BowersPresented by Donald MacleodProduced by Iain ChambersFor full track listings, including artist and recording details, and to listen to the pieces featured in full (for 30 days after broadcast) head to the series page for Henry Purcell (1659-1695) https://www.bbc.co.uk/programmes/m000x6k2And you can delve into the A-Z of all the composers we’ve featured on Composer of the Week here: http://www.bbc.co.uk/programmes/articles/3cjHdZlXwL7W41XGB77X3S0/composers-a-to-z

1hr 7mins

25 Jun 2021

Episode artwork

Interseccions: l'Arpeggiata proposa lectures jazzístiques de la música de Henry Purcell

Cafè Jazz

Música que sona al programa:"Twas within a furlong", "Music for a while", "Strike the viol", "When I am laid in earth", "Wondrous Machine" i "One charming night" (de l'àlbum "Music for a while, improvisations on Purcell", 2020)Raquel Andueza, soprano; Philippe Jaroussky, Vincenzzo Capezzuto i Dominique Visse, contratenors; Gianluigi Trovesi, clarinet; Wolfgang Muthspiel, guitarra; Francesco Turrisi, piano; L'Arpeggiata: Christina Pluhar, tiorba; Veronika Skuplik, violí; Julien Martin i Mariene Sablonnière, flautes; Eero Palviainen, arxillaüt; Marcello Vitale, guitarra barroca; Sarah Ridy, arpa barroca; David Mayoral, Sergey Saprichev i Michèle Claude, percussions; Boris Schmidt, contrabaix; Haru Kitamika, clave

29mins

17 Jun 2021

Most Popular

Episode artwork

#35 Henry Purcell: "Music for the Funeral of Queen Mary" - Serie "Klassik drastisch"

Klassik drastisch - Deutschlandfunk Kultur

"Ich habe manchmal das Gefühl, das ist eine Musik, die läuft im gleichen Tempo wie meine Gehirnströme." Ein Werk, das Axel einfach nur selig macht. Von Devid Striesow und Axel Ranisch www.deutschlandfunkkultur.de, Echtzeit Hören bis: 19.01.2038 04:14 Direkter Link zur Audiodatei

5mins

21 May 2021

Episode artwork

1TP - #17: Henry Purcell (Série: Compositores)

FLAUTARRAL | Victor Barral

O episódio é o primeiro de edição extra que vai sair em todos os domingos até o final de nossa série "Compositores".--- Send in a voice message: https://anchor.fm/flautarralcast/message

4mins

2 May 2021

Episode artwork

Dido y Aeneas- Henry Purcell (1685)

1 Min Sin Propósito

Ep. 18 Opera barroca Dido y Eneas del compositor inglés Henry Purcell. Jessy Norman y Thomas Allen son aquí los dos cantantes principales. English Chamber Orchestra, Raymond Leppard (Phillips, 1986)

5mins

17 Feb 2021

Episode artwork

I Notturni di Ameria Radio del 26 gennaio 2021 musiche di Henry Purcell

I Notturni di Ameria Radio

A cura di Massimiliano SamsaHenry Purcell (1659-1695) - Dido and AeneasOpera in tre atti di Henry Purcell, su libretto di Nahum Tate. L’Opera si ispira alle avventure di Enea (protagonista dell’Eneide di Virgilio) a Cartagine, Ospite della regina Didone.Prima rappresentazione: 11 aprile del 1689 (data incerta)Collegio di Josias Priest, Chelsea (Londra)Dido: Bernarda FinkBelinda: Sophie KarthäuserAneas: Gerald FinleyZweite Frau: Elisabeth von MagnusZauberin: Wolfgang HolzmairErste Hexe: Elisabeth von MagnusZweite Hexe: Johanna AschenbrennerSeeman: James TaylorGeist: Peter KövariAneas: Gerald FinleyConcentus Musicus WienArnold Schönberg Chor Nikolaus Harnoncourt, direttoreAtto primoL’ouverture, nella forma francese di un solenne Adagio cui segue uno spumeggiante tempo veloce, ci introduce nel palazzo reale di Cartagine. Belinda, confidente di Didone, intuisce il suo tormento, e cerca di distoglierla dai funesti presagi che la opprimono prospettandole un futuro raggiante (“Shake the cloud from off your brow”); il coro dilata e sostiene il suo stato d’animo (“Banish sorrow, banish care”). Ma Didone, nella bellissima aria in forma di ciaccona che chiude l’episodio, si tormenta e afferma di considerare la pace ormai estranea alla sua anima (“Ah Belinda, I am press’d with torment”). Nel recitativo seguente, Belinda la spinge a confidarsi, intuendo che l’ospite troiano è la causa della sua inquietudine. Confidando che l’alleanza permetterà a Troia di rinascere e porterà maggiore sicurezza a Cartagine, la sua voce si espande melodicamente fino a introdurre l’augurio del coro per un accresciuto benessere dei due popoli (“When monarchs unite, how happy their states”). Il successivo recitativo (“Whence could so much virtue spring”), nel quale Didone esprime tutta la sua ammirazione per Enea, riconoscendo in lui il valore di Anchise e il potere di seduzione di Venere, gradualmente si espande, coinvolgendo Belinda in un appassionato e lirico duetto. Belinda ammette che il racconto di Enea, così carico di sventure, avrebbe impietosito una pietra. Didone, anch’ella provata dall’esistenza, nutre compassione e simpatia per il dolore altrui. Il duetto culmina nel ritmo ternario e sincopato di danza ‘veloce e leggera’ affidata a Belinda, a una seconda donna e al coro, che incitano la regina ad abbandonarsi all’amore e a goderne tutta la dolcezza (“Fear no danger to ensue”). Nel successivo recitativo, sempre molto espressivo, Belinda, vedendo arrivare Enea (“See, your royal guest appears”), spinge Didone a manifestare il suo sentimento; ma ella teme il destino avverso. Il coro intreccia un fitto contrappunto polifonico sul tema del dolore amoroso, che può essere lenito solo da chi l’ha provocato (“Cupid only throws the dart”). Enea, nel recitativo seguente, implora l’amore di Didone, se non per la sua salvezza, almeno per quella del’impero (“If not for mine, for empire’s sake”). La linea vocale di Belinda sulle parole “Pursue thy conquest, Love, her eyes Confess the flame her tongue denies”) è seguita da un inno all’Amore intonato dal coro, che coinvolge la natura circostante e sfocia in un danza trionfale (“To the Hills and the vales, to the rocks and the mountains”), su ritmi puntati alla francese, alla fine della quale le indicazioni di scena prescrivono tuoni e lampi.Atto secondoIn una caverna. Su un funereo e inquietante ritmo di marcia, si ode il preludio delle streghe; quindi la maga invoca le «malefiche sorelle» perché compiano il misfatto che «brucierà tutta Cartagine»: la regina, prima del tramonto, dovrà perdere gloria, vita e amore. Un elfo apparirà a Enea con le sembianze di Mercurio, messaggero di Giove e gli ordinerà di ripartire nella notte, con la flotta, alla ricerca degli italici lidi. Il coro intercala gli ordini della maga dando voce alle streghe, che prima si compiacciono del loro potere distruttivo e quindi si scatenano in due episodi in parossistico stile fugato, intessuto su grida evocatrici di pratiche di possessione diabolica; una strumentale danza delle Furie chiude la scena. In un boschetto. Un sereno e idilliaco ritornello strumentale introduce il canto di ammirazione di Belinda (“Thanks to these lonesome vales”), ripreso poi dal coro, rivolto al paesaggio nel quale si sta svolgendo la caccia, un luogo caro alla stessa Diana. Ma la voce della seconda donna (“Oft she visits this lone mountain”), evocando il drammatico episodio della morte di Atteone su un inquietante basso ostinato, introduce una nota di doloroso presagio, che si chiude su un altro ritornello strumentale. In un recitativo sempre più concitato, Enea e Didone avvertono segnali oscuri nell’aria, finché Belinda, sostenuta dal coro, incita tutti ad abbandonare la campagna (“Haste, haste, to Town”), avviando un lungo e articolato episodio polifonico cui partecipa anche il coro in un crescendo di densità contrappuntistica, che sottolinea l’inarrestabile incedere della furia degli eventi, naturali e sovrannaturali. Nel recitativo successivo, che gradualmente si anima, lo spirito mandato dalla maga appare a Enea, che si sottomette al suo volere pur lamentando la propria sorte (“But ah, what language can I try”), poiché «con più gioia morirebbe» piuttosto che abbandonare Didone.Atto terzoAl preludio seguono un coro e una danza dei marinai, che esultano per l’imminente partenza (“Come away, fellow sailors”). La scena successiva ci mostra la gioia delle streghe e della maga, che si scatenano in un’orgia di soddisfazione per il dolore che hanno provocato e che continueranno ad alimentare perseguitando Enea con un’altra tempesta quando si troverà in mare. Le due streghe cominciano con un veloce gioco polifonico (“Our plot has took”) che conduce a un momento di espansiva vocalità riservato alla maga (“Our next motion must be to storm her lover on the ocean”), per poi scatenarsi in una pagina corale (“Destruction’s our delight”) che, a sua volta, culmina nella strumentale danza delle streghe. Dopo che Didone ha confessato a Belinda la sua disperazione e la sua certezza di perdere Enea, il drammatico incontro con l’amato dà vita a un duetto intenso e carico di affanno (“What shall lost Aeneas do?”). Enea cerca di giustificarsi incolpando il destino, ma la regina lo accusa di viltà e ipocrisia; Enea giura allora che resterà, ma Didone lo scaccia, perché ormai si è dimostrato sleale. Il coro commenta la loro incapacità di comprendersi (“Great minds against themselves conspire, and shun the cure they most desire” ). Didone, nonostante il suo sdegnoso rifiuto, non può più vivere senza l’eroe troiano, e decide quindi di uccidersi. Chiede conforto tra le braccia di Belinda (“Thy hand, Belinda, darkness shades me”) ma, nel famoso lamento di addio (“When I am laid in earth”), implora l’amica affinché non si lasci tormentare dal ricordo dei suoi errori quando sarà morta. Una commovente partecipazione accompagna, su un basso di ciaccona – la cui tensione è accentuata da cromatismi e da un’asimmetrica configurazione in cinque misure –, l’invocazione (“Remember my”) di Didone. Nello struggente e insieme straniante coro conclusivo (“With drooping wings”) i Cupidi, apparsi tra le nuvole sopra la sua tomba, sono pregati di vegliare su di lei per sempre.Testo tratto da: https://www.flaminioonline.it/Guide/Purcell/Purcell-Dido626.html

55mins

26 Jan 2021

Episode artwork

King Arthur - Eine Rittergeschichte mit Musik von Henry Purcell | ab 6 Jahre

Geschichten für Kinder

Ritter, Zauberer, Prinzessin - damit hat Henry Purcell vor mehr als 300 Jahren seine Geschichte musikalisch gestaltet und entführt mit beschwingten Tänzen und lebhafter Kampfmusik in die Welt des mythischen König Artus. Live gespielt vom Münchner Rundfunkorchester.

41mins

6 Jan 2021

Episode artwork

Henry Purcell und sein xantippisches Weib

Zoom - Musikgeschichte, und was sonst geschah

Das Privatleben schon zu Lebzeiten berühmter Komponisten interessierte die Menschen früher genauso wie heutzutage das von Stars aus Film, Popbusiness und Fernsehen. Und da gab es unter den Komponisten so manchen, der für jede Menge Tratsch- und Klatschmaterial sorgte. Einer von ihnen war der Engländer Henry Purcell. Bei ihm handelt es sich um einen ganz speziellen Fall, denn die an seiner Seite lebende Ehefrau muss ausgesprochen uncharmant gewesen sein.

10mins

21 Nov 2020

Loading